AUTOSTRADA E PAESAGGIO

AUTOSTRADA E PAESAGGIO

Il Mart ospita, dal 17 gennaio all’8 febbraio 2015, un progetto realizzato in collaborazione con DICAM, Dipartimento di ingegneria civile, ambientale e meccanica dell’Università degli Studi di Trento. A cura del professore e architetto Pino Scaglione, la mostra nasce dall’indagine commissionata all’Università di Trento da Autobrennero circa quattro anni fa e si inserisce nell’esplorazione che il Museo ha avviato nell’ultimo biennio sul tema del paesaggio e delle trasformazioni sui territori.

La mostra è l’esito della prima parte di ricerche e progetti realizzati dal DICAM e dai suoi partner per delineare un futuro in cui l’autostrada rappresenti un modello di qualità dell’attraversamento e del viaggio, con unapproccio ecologico che favorisca l’esperienza e la conoscenza del paesaggio.

Kengo Kuma, Jurgen Mayer H., Aranda/Lash, Weiss-Manfredi, le università di Trento, Innsbruck, Monaco, Michigan e Harvard GSD sono solo alcuni dei nomi dei progettisti e dei centri di ricerca coinvolti nella sperimentazione coordinata per oltre tre anni dal DICAM.
Video, fotografie, plastici e progetti ideati per l’autostrada A22 e per altre autostrade internazionali consentono di conoscere gli aspetti meno usuali e più avveniristici legati al tema della mobilità e dell’automobile.
Nel futuro lo spostamento sarà meno focalizzato sulla velocità e più orientato alla qualità e alla sostenibilità. Intrattenimento, sosta, esperienze artistiche, culturali, enograstronomiche faranno parte di un modo diverso di fruire delle autostrade di domani, strettamente connesse con i luoghi che attraverseranno, da valorizzare nella loro straordinarietà e unicità. Di notevole qualità architettonica e minor impatto dovranno essere le aree di servizio, le barriere antirumore, i sovrappassi, i dispositivi per le energie alternative, i cosiddetti boschi fotovoltaici.

Domus|Autostrada e Paesaggio